Dalla casa della nonna a locali e ambienti di design: le carte da parati sono diventate un vero e proprio must! Dallo stile classico e vecchio che le caratterizzava negli anni ‘50 ‘60 sono diventate l’elemento di stile che connota un ambiente, nel nostro caso locali commerciali. Vediamo come abbinarle e quale stile scegliere.

Il velluto sulle pareti e quei rivestimenti a fiori ingialliti sono solo un ricordo… per fortuna! Oggi, la carta da parati di design è l’elemento che farà la differenza nel vostro locale. Nonostante con il tempo sia rimasta invariata la loro funzione, attualmente in commercio si trovano molti modelli e varianti non solo a livello di pattern ma anche di materiali ed effetti: dalla carta da parati adesiva a quella 3d. Inoltre, vengono utilizzate non solo per rivestire pareti ma anche pavimenti e/o esterni, grazie all’utilizzo di rivestimenti che le rendono resistenti agli agenti atmosferici. Quello che nessuno si aspettava è che questo tipo di materiale è in grado di dare carattere, stile ma soprattutto di creare atmosfera in ristoranti, hotel, negozi, uffici, spazi collettivi, ecc.

Rivestimento a parete effetto marmo

Ma quale è la carta da parati giusta per il vostro ambiente commerciale? Scegliere è facile, basta capire quale stile di rivestimento è più adatto al vostro locale. Prendete ispirazione da questa suddivisione che i designer di Localiarreda hanno fatto per voi.

Top 5 dei rivestimenti a parete

La carta da parati deve essere scelta principalmente in base al tipo di ambiente: per un ufficio non verrà scelto la stessa carta da parati che verrà proposta invece per un negozio o un lounge bar.

Carta da parati con effetto green

  1. Green
    Un rivestimento dal mood jungle, tropical, esotico è perfetto per un ambiente che strizza l’occhio all’ecosostenibile, facendo sempre attenzione al tipo di materiale utilizzato. Sono elementi che inseriti in un contesto affollato hanno la capacità di rendere l’ambiente arioso e rilassato nonché di design in linea con le ultime tendenze.
  2. Industrial
    La tappezzeria che più si addice allo stile industrial è sicuramente il rivestimento effetto mattone vintage ma ultimamente stanno avendo successo anche la carta da parati effetto muro grezzo e tutti i pattern urban style.
  3. Moderno
    La carta moderna è sempre la scelta giusta perché offre una proposta variegata sia di fondi e di soggetti e si abbina a molti stili rendendo unici gli ambienti.
  4. Optical
    Un’altra tendenza in voga negli ultimi tempi in fatto di pareti personalizzate è lo stile optical/geometrico proposto con una nuova reinterpretazione che lo rende adatto a diversi ambienti. L’importante però è non esagerare, circoscrivendola in aree piccole e verticali.
  5. Classico
    Lo stile classico vince sempre. Un rivestimento a tinta unita ha il suo perché e spesso, se inserito bene nel contesto, funziona molto di più di un modello ricco ed elaborato. Stesso risultato possono darlo pattern neutri con effetto tela di sacco o paglia che annullano l’effetto “piatto”. Si tratta di una rivisitazione del classico fatta con sapienza e metodi evoluti che assicurano un risultato di impatto.

Disegni di tendenza per un effetto moderno in camera da letto

Perché utilizzare una carta da parati?

  • È una lavorazione semplice dal grande effetto decorativo;
  • Completa e dona carattere all’ambiente;
  • È la soluzione perfetta per rinnovare un locale in poche e semplici mosse dai tempi ridotti;
  • Risponde a criteri sia estetici che tecnici;
  • Perché, se posata correttamente, ha una lunga durata.

Motivi e disegni su carta da parati per sottolineare una tematica dell'ambiente

Per la scelta è sempre bene affidarsi ad esperti in grado di riconoscere le qualità e sa riconoscere il prodotto nelle sue specifiche tecniche (ad esempio ignifughe, lavabili, ecc.). Infatti, quando si sceglie una carta da parati non ci si può soffermare all’emozione che suscita l’aspetto estetico ma tenere conto di altri aspetti come appunto le sue componenti, la modalità di applicazione e il suo inserimento e conseguente armonizzazione in un contesto già strutturato. Un professionista vi accompagna in tutte queste scelte e soprattutto sa indicarvi la soluzione perfetta per raggiungere il vostro cliente, colpirlo e soddisfarlo.

Prossimo articolo
#5 La vendita self service